Perché mangiare gli insetti? 

  • perché la FAO stima che entro il 2050 la produzione mondiale di cibo dovrà aumentare di almeno il 70%.

  • perché entro il 2030 si consumeranno almeno 39 milioni di tonnellate di carne e non abbiamo spazio sufficiente per tutti questi pascoli o allevamenti.

  • perché gli insetti erano già il cibo del nostro passato come testimonia la Bibbia e le usanze degli antichi romani.

  • perché sono ecologici (meno consumo di acqua, terreno ed emissioni di gas serra).

  • perché 1 kg di cavallette ha le stesse calorie di 10 hot dogs o, se preferite, di 6 Big Mac.

  • perché sono già presenti nel nostro cibo quotidiano (nel cioccolato, nella frutta, nelle salse di pomodoro…).

  • perché apportano fino all’ 80% di proteine biodisponibili, oltre a minerali, grassi essenziali e fibra.

  • perché gli insetti fanno parte oggi della dieta di almeno 2 miliardi di persone.

  • perché gli insetti non sono affatto disgustosi, o per lo meno, non più delle lumache, delle interiora degli animali e dei crostacei di cui sono parenti neppure troppo lontani.

  • perchè sono molto buoni!

Di motivi ce ne sono tanti: gli insetti sono molto nutrienti, facili da allevare, eco-sostenibili (producono pochissimi rifiuti ed emissioni gassose) hanno un indice di conversione alimentare molto vantaggioso ma soprattutto sono buoni da mangiare. 

La popolazione globale è in forte e costante crescita, le risorse alimentari e ambientali non sono sufficienti a sostenerne il ritmo.

Gli insetti non sono soltanto una formidabile fonte alternativa di proteine immediatamente disponibile per i paesi in via di sviluppo, ma anche uno strumento con cui cambiare il modello di produzione alimentare in quelli sviluppati, rendendolo sostenibile ed ecocompatibile.

Mangiare gli insetti può essere causa di reazioni allergiche o altro tipo di problemi sanitari?

Non ci sono casi conosciuti di trasmissione all’uomo di malattie o parassiti causati dal consumo di insetti (a condizione che gli insetti siano trattati nelle stesse condizioni sanitarie di qualsiasi altro cibo). 

Sono state segnalate reazioni allergiche che sono tuttavia comparabili a quelle nei confronti dei crostacei, che sono sempre degli Artropodi. 

In confronto a mammiferi ed uccelli, gli insetti possono presentare meno rischi di trasmettere zoonosi all’uomo” – Fonte: FAO

I prodotti possono essere venduti e acquistati in ogni paese europeo?

L'attuale legislazione europea in materia di insetti commestibili non è ancora uniforme in tutti gli Stati membri. 

L’acquisto effettuato da paesi UE in cui la vendita e il consumo di questi alimenti sono vietati, potrebbe causare problemi doganali per cui decliniamo ogni responsabilità.

I prodotti possono essere venduti e acquistati fuori dall’Europa?

L’attuale legislazione ci consente di commercializzare i prodotti esclusivamente all’interno dei confini della UE.

L’acquisto effettuato da paesi extra-UE potrebbe causare problemi doganali per cui decliniamo ogni responsabilità.